Il sogno di Icaro si è avverato

giocare con la vela

Volare è un desiderio innato nell’uomo.
Che bello sarebbe avere un paio d’ali per volare via! E’ forse per questa ragione che il volo ha per l’uomo questo fascino unico ed istintivo.
Ma egli purtroppo, può muoversi sulla terra, arrampicarsi, entrare in acqua ed immergersi naturalmente. L’aria, invece, è un elemento interdetto all’uomo, senza l’ausilio di artifizi umani. Vi è pero un metodo per librarsi nell’aria quasi come un pennuto: è il parapendio, è il mezzo più semplice che un essere umano può utilizzare per librarsi in volo senza l’ausilio del motore, questo è infatti, tra le attività sportive aeree, la più semplice e quella che richiede la minore attrezzatura con la massima facilità di trasporto e sicurezza, ..una rincorsa giu per il pendio, la vela che si gonfia alle spalle e via in volo. Il parapendio, infatti, è costituito da un’ala in tessuto del tutto simile ad un paracadute, una selletta per il pilota contenente anche un paracadute d’emergenza. Il tutto è contenuto in uno zaino da caricare in spalla.
La praticità e la sicurezza ormai raggiunta fanno del parapendio uno sport, un’esperienza molto divertente con emozioni uniche, come si può ben immaginare. Volare con il parapendio su scenari bellissimi è un’esperienza unica, in volo non senti nessun rumore, solo il fruscio del vento che ti accompagnerà fino al momento di rimettere i piedi in terra.

I Monti Pisani hanno contribuito a far avvicinare sempre più persone a questo stupendo sport o modo di vivere. Grazie al bellissimo comprensorio collinare che sovrasta San Giuliano Terme, ormai da tempo centro di un’attività sportiva, e punto di riferimento rinomato e frequentato nella zona e non solo. Lo spot offre un decollo con un dislivello di circa 180 m. che, per quelli del settore, è considerato tra i più ridotti. La peculiarità del posto nasce dal connubio dell’orografia del terreno e il vento dal mare (termica) che nelle belle giornate incontra i dolci pendii delle colline pisane e fa sì che il pilota di parapendio possa permanere in volo per svariato tempo consentendo in media di raggiungere facilmente quote nell’ordine degli 800 mt. Più raramente, scegliendo bene o avendo la fortuna di beccare il giorno e l’ora giusti per il decollo, si possono raggiungere quote dell’ordine dei 1500 mt. potendo cosi anche spostarsi lungo i crinali delle colline raggiungendo località distanti Km. E’ bellissimo osservare dall’alto il comprensorio del monte Serra,  in lontananza verso Nord Ovest il lago di Massaciuccoli che nelle giornate limpide con vento da Nord sembra situato a poche centinaia di metri e la maestosità delle alpi Apuane che con i loro aguzzi profili si profilano nel cielo poco più in là.

A San Giuliano Terme si trova anche una scuola di parapendio, coordinata da Walter Bardi (cell. 334 7779747), un istruttore della FIVL (Federazione Italiana del Volo Libero) che tiene corsi teorico-pratici di parapendio, i quali consentono agli allievi di conseguire l’attestato (brevetto) per poter praticare autonomamente il volo libero col parapendio.
E’ possibile provare anche l’ebbrezza del volo con un giro turistico sul parapendio biposto pilotato dall’istruttore della scuola. Talvolta è proprio il volo turistico che fa scattare in qualcuno la passione per l’aria. In alcune giornate particolari, quando le condizioni meteorologiche sono sufficientemente forti, San Giuliano Terme diventa meta di deltaplanisti che con il loro velivolo triangolare solcano i cieli su quel crinale fra Pisa e Lucca.
Volare con il parapendio richiede qualche giorno al campo scuola per imparare le tecniche di gonfiaggio, decollo e atterraggio, dopodiché si passa ad effettuare veri e propri voli alti sotto la guida dell’istruttore che, utilizzando una radio ricetrasmittente, indica all’allievo in volo le manovre da effettuare passo dopo passo. Giorno dopo giorno l’allievo diventa sempre più autosufficiente e, seguendo il corso teorico acquisisce tutte quelle informazioni che gli permetteranno, una volta ottenuto il brevetto, di volare in totale autonomia e nella massima sicurezza.
Le Genti rimangono sempre molto colpite quando, vedono il cielo sopra San Giuliano solcato da decine e decine di vele colorate come coriandoli! Rimanendo affascinati col naso all’insù, ammirando la danza degli uomini alati, e sognando ad occhi aperti  di come sarebbe bello provare a volare. . .